Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite
Melanoma
Dermabase.it

Rituximab versus Micofenolato mofetile nei pazienti con pemfigo volgare


Rituximab ( MabThera ) e Micofenolato mofetile ( CellCept ) sono usati per trattare il pemfigo volgare, ma non sono stati adeguatamente confrontati negli studi clinici.

In uno studio randomizzato e controllato, sono stati assegnati i pazienti con pemfigo volgare da moderato a grave a ricevere Rituximab per via endovenosa ( 1.000 mg nei giorni 1, 15, 168 e 182 ) o Micofenolato mofetile orale ( 2 g per giorno ), oltre a un glucocorticoide orale somministrato con lo stesso programma di riduzione nei due gruppi.

L'endpoint primario era la remissione completa sostenuta alla settimana 52, definita come la guarigione delle lesioni senza nuove lesioni attive, come risulta da un punteggio di attività della scala PDAI ( Pemphigus Disease Area Index ) pari a 0 ( su una scala da 0 a 250, con punteggi che indicano una maggiore gravità della malattia ), per almeno 16 settimane senza l'uso di glucocorticoidi.
Gli endpoint secondari erano la dose cumulativa di glucocorticoidi, il numero di riacutizzazioni della malattia e la variazione rispetto al basale nel punteggio Dermatology Life Quality Index ( DLQI; punteggi da 0 a 30, con punteggi più alti ad indicare una maggiore disabilità ).

Dei 135 pazienti sottoposti a randomizzazione, 67 sono stati assegnati a ricevere Rituximab e 68 a ricevere Micofenolato mofetile.

L'esito primario è stato valutato nella popolazione intention-to-treat modificata: 62 pazienti nel gruppo Rituximab e 63 nel gruppo Micofenolato mofetile.

I punteggi di attività PDAI mediani al basale erano 22.7 nel gruppo Rituximab e 18.3 nel gruppo Micofenolato mofetile.

Alla settimana 52, è stata osservata una remissione completa sostenuta in 25 pazienti ( 40% ) nel gruppo Rituximab e in 6 ( 10% ) nel gruppo Micofenolato mofetile ( differenza, 31 punti percentuali; P minore di 0.001 ).

La dose cumulativa media di glucocorticoidi durante il periodo di trattamento di 52 settimane è stata di 3.545 mg nel gruppo Rituximab e di 5.140 mg nel gruppo Micofenolato mofetile ( differenza, -1.595 mg; P minore di 0.001 ).

Ci sono state 6 riacutizzazioni della malattia nel gruppo Rituximab e 44 nel gruppo Micofenolato mofetile ( rate ratio aggiustato, 0.12; P minore di 0.001 ).

La variazione media del punteggio DLQI è stata rispettivamente di -8.87 punti e -6.00 punti ( differenza, -2.87 punti; P=0.001 ).

Eventi avversi gravi si sono verificati in 15 pazienti su 67 ( 22% ) nel gruppo Rituximab e in 10 su 68 ( 15% ) nel gruppo Micofenolato mofetile.

Rituximab è risultato superiore al Micofenolato mofetile nel produrre una remissione completa sostenuta a 52 settimane in pazienti con pemfigo volgare.
Rituximab ha determinato una maggiore riduzione dell'uso di glucocorticoidi rispetto al Micofenolato mofetile, ma un numero maggiore di pazienti nel gruppo Rituximab ha presentato eventi avversi gravi.
Sono necessari ulteriori studi per determinare l'efficacia comparativa e la sicurezza di Rituximab e Micofenolato mofetile oltre le 52 settimane di trattamento. ( Xagena2021 )

Werth VP et al, N Engl J Med 2021; 384: 2295-2305

Dermo2021 Farma2021


Indietro