Alliance Dermatite
Melanoma
Alliance Dermatologia & Dermocosmesi
Dermabase.it

Esiti clinici a lungo termine dei pazienti con carcinoma squamocellulare cutaneo invasivo sottosposti a chirurgia micrografica di Mohs: studio prospettico multicentrico di 5 anni


Gli esiti per i pazienti con carcinoma squamocellulare cutaneo ( CSCC ) trattati con chirurgia micrografica ( SM ) di Mohs negli Stati Uniti non sono mai stati definiti in modo prospettico.
I fattori di rischio in relazione agli esiti derivano principalmente da dati retrospettivi di un singolo Centro senza riguardo alla modalità di trattamento.
I sistemi di stadiazione per lo stadio T AJCC ( American Joint Committee on Cancer Staging Manual, Eighth Edition ) e BWH ( Brigham and Women's Hospital ) non sono stati validati in modo prospettico.

L'obiettivo del nuovo studio è stato quello di quantificare in modo prospettico i risultati per lo stadio T e verificare le caratteristiche storicamente ad alto rischio riguardo al carcinoma cutaneo a cellule squamose trattato con chirurgia micrografica.

È stata condotta un'analisi prospettica multicentrica di 5 anni che ha interessato pazienti sottoposti a chirurgia micrografica per carcinoma squamocellulare cutaneo, invasivo.

Lo studio ha arruolato 647 pazienti con 745 tumori.

La sopravvivenza libera da recidiva locale ( LRFS ) a 5 anni, la sopravvivenza libera da metastasi linfonodali ( NMFS ) e la sopravvivenza specifica per la malattia sono risultati, rispettivamente, pari a 99.3%, 99.2% e 99.4%.

Entrambi i sistemi di stadiazione erano predittivi di metastasi linfonodali, morte specifica per malattia e morte per qualsiasi causa; nessuno dei due era predittivo di recidiva locale.

Sebbene la profondità di Breslow fosse statisticamente associata a recidive locali, metastasi linfonodale e morte specifica per malattia, l'invasione perineurale accidentale non lo era.

Lo studio presenta dei limiti: i sistemi di stadiazione T AJCC ( 8th Edition ) e BWH sono stati pubblicati dopo l'arruolamento; pertanto gli stadi T sono stati applicati in modo retrospettivo utilizzando i dati raccolti in modo prospettico.

In conclusione, la chirurgia micrografica è un trattamento altamente efficace per il carcinoma cutaneo a cellule squamose e può mitigare fattori generalmente considerati ad alto rischio.
La segnalazione uniforme della profondità di Breslow dovrebbe essere considerata nel carcinoma squamocellulare cutaneo.
I sistemi di stadiazione American Joint Committee on Cancer Staging Manual ( Eighth Edition ) e Brigham and Women's Hospital sono utili prognostici ma non predittivi di recidiva locale dopo chirurgia micrografica. ( Xagena2020 )

Tschetter AH et al, J Am Acad Dermatol 2020; 82: 139-148

Dermo2020 Onco2020 Chiru2020



Indietro