Dermabase.it
XagenaNewsletter
OncoDermatologia
Melanome 2018

Associazione del rapporto tra linfonodi positivi e linfonodi esaminati con la sopravvivenza a lungo termine dopo intervento chirurgico per carcinoma a cellule di Merkel linfonodo-positivo


Il carcinoma a cellule di Merkel ( MCC ) ha il più alto tasso di mortalità tra i tumori cutanei e sta rapidamente aumentando in incidenza.
L'identificazione di indicatori prognostici può aiutare a guidare la consulenza del paziente e la pianificazione del trattamento.
Il rapporto tra i linfonodi positivi e il numero totale di linfonodi esaminati ( LNR ) è un indicatore prognostico stabilito in altri tumori.

L'esito primario era valutare l'associazione tra rapporto linfonodale e sopravvivenza del paziente dopo l'intervento chirurgico per carcinoma a cellule di Merkel linfonodo-positivo.
L'obiettivo secondario era valutare se i tassi di sopravvivenza associati alle terapie adiuvanti variassero in base allo stato di rapporto linfonodale del paziente.

È stato condotto uno studio di coorte retrospettivo su pazienti con carcinoma a cellule di Merkel linfonodo-positivo trattati con chirurgia e linfoadenectomia.
È stato esaminato il National Cancer Database ( NCDB ) e il registro SEER ( Surveillance, Epidemiology, and End Results ) per i dati dei pazienti.
I dati si riferivano al periodo 2004-2017 per NCDB e al periodo 1973-2016 per il registro SEER.

Il registro SEER comprende una coorte statunitense basata sulla popolazione, mentre i casi di NCDB comprendono tutti i casi segnalati da strutture accreditate dalla Commission on Cancer e rappresentano circa il 70% di tutti i tumori di nuova diagnosi negli Stati Uniti.

Il rapporto tra linfonodi positivi e numero totale di linfonodi esaminati, LNR, è stato stratificato in quartili.

L’esito principale era la sopravvivenza globale ( NCDB ) e la sopravvivenza specifica per malattia ( SEER ).

Sono stati identificati 736 casi ammissibili nell’NCDB e 538 casi nel registro SEER. Tra questi 1.274 pazienti, l'età media era di 71.1 anni e 401 ( 31.5% ) erano donne.

Dopo aver controllato per i fattori clinici e tumorali inclusa la stadiazione AJCC N, un rapporto linfonodale del paziente da 0.07 a 0.31 ( hazard ratio, HR, 1.37 ) e maggiore di 0.31 ( HR, 2.84 ) è risultato associato a una sopravvivenza significativamente peggiore rispetto a un rapporto linfonodale inferiore a 0.07.

L'analisi supplementare univariata eseguita nel set di dati SEER ha rivelato una associazione simile di LNR con la sopravvivenza specifica per la malattia.
Per i pazienti con un LNR maggiore di 0.31, il trattamento chirurgico più chemioradioterapia adiuvante è risultato associato a una migliore sopravvivenza rispetto alla chirurgia e alla sola radioterapia adiuvante ( HR, 0.61 ), mentre questo non è stato rilevato per i pazienti con un LNR di 0.31 o inferiore ( HR, 0.93 ).

Per il carcinoma a cellule di Merkel linfonodo-positivo, il rapporto LNR offre una misura potenzialmente prognostica insieme alla stadiazione tradizionale TNM che può essere utile sia per la consulenza del paziente che per la pianificazione del trattamento dopo intervento chirurgico. ( Xagena2019 )

Cheraghlou S et al, JAMA Dermatol 2019; 155: 803-811

Dermo2019 Onco2019 Chiru2019



Indietro